Circa LMFL

La nostra organizzazione fu fondata nella primavera del 1997 con lo scopo di fornire insegnamento ad alto livello, sia della musica che nella lingua straniera.  Ci rivolgiamo agli studenti che abbiano compiuto almeno dodici anni, senza limiti superiori d'età.

 

Organizziamo:

1                                           Le "Estati musicali", corsi con o senza pernottamento.

2                                           Corsi di lingua e/o musica, personalizzati

3                                           Stage per giovani musicisti interessati alla preparazione di audizioni od esami d'ammissione per le più prestigiose Scuole di musica londinesi o parigine.

 

Il nostro progetto si basa su un approccio particolare dell'apprendimento:

Il progetto musica e lingua si svolge in un contesto ricco di talenti individuali, e di stimoli, dove si mescolano diverse culture ed età.  L'apprendimento non è legato soltanto all'esecuzione, anche se questo è parte essenziale, ma si considera come un processo dinamico dell'individuo considerato nel suo intero, che apprende durante il cambiamento e cambia durante l'apprendimento.

Il nostro obbiettivo linguistico:

la lingua s'impara non solamente per se stessa, ma anche per un uso ben preciso.  Il linguaggio è comunicazione, per fare musica con gli altri, per facilitare sviluppi professionali, per piacevoli scambi fra persone affine, per essere sentirsi meno stranieri nel paese di adozione.

Impariamo una lingua per vivere, e,  come suggerisce il nome della nostra organizzazione, per sopravvivere.

 

Il nostro progetto musica:

Questo progetto ha una duplice valenza:

            Musica per il buon dilettante.  Si richiede almeno   il settimo livello per lo strumento principale, per secondo o terzo strumento anche  livelli inferiori.

            Musica per il futuro professionista.  Prepariamo giovani strumentisti per esami d'ammissione alle Scuole di Musica Superiori (Royal College of Musica, Royal Academy, Guildhall oppure Conservatoires Supérieurs de Musique ecc.)

 

Il nostro corso annuale internazionale di Musica e Lingua:

Questo corso fu creato con molta cura nel 1998 da Arlette Herrenschmidt-Moller, appassionata di musica. 

Da allora è cresciuto nella sua dimensione e nella qualità.

 

Direttore musicale.  J-Luc Borsarello. 

All'età dei 14 anni gli fu assegnato il suo primo premio in violino dal  Conservatorio Nazionale Regionale di Tolone.  Ammesso al National Conservatoire de Musique di Parigi dove vinse una medaglia (prima categoria) nel giugno del 1968.  Membro della Orchestre de Chambre de Versailles e della Orchestre Lyrique  dell'Opera di Parigi.

Violinista del Trio d'Archi Borsarello con il quale si è esibito in Francia, Giappone, Nuova Caledonia, Malasia, Australia, Germania e gli Stati Uniti e con il quale ha inciso numerosi CD.  Membro stabile della principale scuola di musica a Montgeron.  Ha ottenuto il CA (Certificate d'aptitude a l'enseignement de la musique).  Insegnate dotato, ha anche tenuto master classes sull'interpretazione in Giappone e alla Flaine Summer Academy.  La personalità e il carattere gentile e cordiale di quest'uomo di grande talento si riflettono nella sua musica e nei suoi  dipinti.  I suoi sei figli (23,21,19, 15, 13 e 9 anni) sono tutti musicisti.

 

Direttore Linguistico:  Dott. Alan D. Moller MA  (Cambridge), PGCE (Londra), Dipartimento Linguistico (Edimburgo).  E' un linguista riconosciuto a livello internazionale,  dirigente, adesso in pensione, della British Council.  Alan fu direttore della English Language Services Division, con compiti di consulenza e di supervisione delle Scuole di Lingua della British Council nel mondo.  Fu Capo Commissario Esaminatore della Trinity College, Londra.

Alan è Amministratore Delegato di IATQuO.  Padre di tre figli, parla correttamente 3 lingue (inglese, francese e tedesco) e conosce lo Swahili e l'Indù.  Suona il violino e canta.

 

Insieme condividono l'attenzione e la cura nell'insegnamento con l'apporto delle loro approfondite conoscenze nel proprio campo.

Durante il corso, ogni professore chiederà agli allievi di lavorare per conto proprio negli intervalli fra le lezioni.

Un'elenco aggiornato dei professori con i propri CV e qualifiche è disponibile su richiesta per posta elettronica.  Gli allievi possono scegliere gli insegnanti con i quali desiderano studiare.

Ad ogni insegnante viene assegnato un numero massimo di studenti.  Se si verifica che un insegnante risulti al completo, lo studente sarà assegnato ad un altro.

A fine corso gli insegnanti e gli studenti daranno alcuni  concerti pubblici.

I partecipanti dovranno perciò portare abiti da concerto:  camicia bianca, farfallina nera, pantaloni o gonna nera, oppure come di consueto nel proprio paese d'origine.. I leggii non saranno forniti e quindi è indispensabile che ognuno porti il proprio.

I concerti saranno videoregistrati e le copie saranno disponibili, su richiesta.

Il Programma di Jazz permette agli studenti di imparare le tecniche di improvvisazione e di applicarle nel contesto di piccoli complessi jazzistici.

Ogni studente potrà imparare i vari stili sul proprio strumento e avrà la possibilità di suonare in piccoli gruppi diretti dagli insegnanti.  Tutti gli insegnanti sono improvvisatori di talento nonché esperti didatti.