Antonio De Innocentis  Chitarra

 

DiplomatosiSumma cum Laude” nel 1985 al Conservatorio “D. Cimarosa” di Avellino, dal 1983 al 1990 ha seguito le Master Classes di Eliot Fisk a Firenze, al Conservatorio di Vienna e al Mozarteum di Salisburgo. Ha debuttato nel 1980 e, oltre a suonare in tutta Europa, tiene regolarmente tournées negli U.S.A. fin dal 2000. Ha vinto il 1° premio nei seguenti Concorsi nazionali ed internazionali: Pesaro, 1981; Bardolino, 1981 e Genova, 1984. È stato il primo chitarrista al mondo a suonare l’integrale dei “24 Capricci” di N. Paganini in un singolo concerto (Avellino, 1992).

Ha eseguito in prima assoluta e pubblicato diverse opere a lui dedicate. Tra gli importanti compositori che hanno scritto per lui: John Duarte e Neil Smith, Inghilterra; Larry Cooperman e John Bent, U.S.A.; Jonatas Batista-Neto, Brasile; Luigi Arbolino e Marcello Parisi, Italia; Peter Stewart, Scozia. Oltre all’intensa attività concertistica, Antonio tiene anche Master Classes (Firenze e Giugliano, Italia; Frensham Heights, Inghilterra; Oatridge Festival, Aberdeen e Glasgow, Scozia; San Diego e Fresno, California; Turner, Maine, U.S.A.) e insegna chitarra alla scuola “A. Ruggiero” di Caserta. È stato anche giurato in Concorsi Internazionali di chitarra. Sue esecuzioni vengono trasmesse da varie stazioni televisive e radiofoniche negli U.S.A. (California, Maine, Iowa).

Ha pubblicato due CDs: il primo, “Guitar Recital” (Fiammant Records, 1997), recensito da Classical Guitar Magazine (Gran Bretagna) e New Millennium Guitar Magazine (U.S.A.), con brani di Scarlatti, Castelnuovo-Tedesco, Dyens, Albeniz ed altri. Il secondo CD, “Premiere!” (Fiammant Records, 2004) presenta prime registrazioni mondiali di opere scritte per lui da Duarte e Arbolino, oltre a brani di Fauré, Scarlatti e Joplin. Ha pubblicato sue trascrizioni e revisioni in Italia e U.S.A. (California, Florida). Nel Settembre 1998 e nell’Ottobre 2000 la prestigiosa rivista Inglese Classical Guitar Magazine ha dedicato il suo supplemento musicale a sue trascrizioni, intervistandolo inoltre nel Marzo 2003.

Nell’Ottobre 1999, su invito della Sig.ra Dorothy Duarte, ha preso parte al concerto per l’80° compleanno del grande compositore Inglese John Duarte - recentemente scomparso -, tenutosi alla Bolivar Hall, (Ambasciata del Venezuela) a Londra. Nel Novembre 2003 in Scozia, ha tenuto al Kellie Castle, la Prima Scozzese della “Picnic Suite” di Claude Bolling (per chitarra, flauto e trio jazz) con alcuni membri dell’Heisenberg Ensemble. Tra l’altro, ha suonato al 6° Festival Internazionale della Chitarra di Oatridge (Scozia, 2001), come ospite d’onore; al Festival GFA (Guitar Foundation of America - San Diego, California, U.S.A., 2001), che è uno dei massimi eventi chitarristici a livello mondiale; alla rassegna “St. Giles at Sixnella Cattedrale di St. Giles, Edimburgo, Scozia; al Festival Internazionale della Chitarra di Wirral (Liverpool, 2001); inoltre, suona regolarmente con il prestigioso Ensemble Corale di Edith Ferguson a Glasgow, al Kellie Castle per la “National Trust for Scotland” e al Festival di Pittenweem (Scozia). Nel Luglio 2004 è stato invitato a suonare in Galles con la NYGE Orchestra sotto la direzione del famoso compositore Inglese Gerald Garcia. Al momento, sta lavorando al suo prossimo CD, completamente dedicato alla musica tradizionale Scozzese.

 

 

“Antonio De Innocentis è, sotto tutti i punti di vista, un artista eccezionale, uno che deve essere incluso nella schiera più elevata dei chitarristi di oggi

John Duarte - Londra, 1999.

 

 

 

 

 

 

>