Alexander Markov

Workshop per violino classico e tutoraggio individuale

Alexander-Markov-web

Alexander Markov è nato a Mosca e ha studiato violino con il padre, il concertista Albert Markov. All’eta di otto anni si era già esibito come solista in varie orchestre ed aveva eseguito molti duetti con il padre. Markov si è trasferito con i genitori negli Stati Uniti e dal 1982 è cittadino americano.

Alexander Markov, violinista celebre in tutto il mondo, è stato salutato dal pubblico come uno dei più coinvolgenti musicisti dei nostri tempi. Yehudi Menuhin ha scritto: “E’ senza dubbio uno dei violinisti più brillanti e musicali… Alexander Markov lascerà sicuramente una traccia indelebile in tutti gli amanti della musica e negli annali dei virtuosi del violino della nostra epoca.”

Vincitore della Medaglia d’oro al Concorso internazionale di violino "Niccolò Paganini", Markov si è esibito come solista accompagnato da alcune delle formazioni più acclamate del mondo, come l’Orchestra Sinfonica di Filadelfia, le orchestre sinfoniche della BBC e di Montreal, l’Orchestra del Mostly Mozart Festival, l’Orchestra del Festival di Budapest e l’Orchestra Sinfonica di Detroit. Ha lavorato con importantissimi direttori del nostro tempo, fra i quali Neeme Jarvi, Christoph Eschenbach ed Ivan Fischer. Si è esibito anche insieme a celebrità come Martha Argerich.

Markov si è guadagnato una fama di primo piano nel repertorio virtuosistico del XIX secolo. Le sue pubblicazioni su CD e il video dei 24 Capricci di Paganini per violino solista, diretto dal leggendario regista Bruno Monsaingeon hanno riscosso un enorme successo, con la conseguente registrazione di cinque altri CD per la Erato/Warner Classics. Markov rimane uno dei pochissimi violinisti al mondo ad eseguire integralmente i 24 Capricci in un'unica performance, e compare in “The Art of Violin”, documentario di grande successo internazionale, anch’esso diretto da Monsaingeon.

Nel 2006 la Warner ha pubblicato dopo lunga attesa il DVD dei 24 Capricci di Paganini che è diventato subito uno dei bestseller nella classifica Amazon dei migliori album di musica classica. Molti dei Capricci sono stati inseriti su YouTube da fan di ogni parte del mondo e alcune clip hanno raggiunto centinaia di migliaia di visualizzazioni.

Il percorso musicale di Alexander Markov lo ha portato ben oltre la sua attività di violinista classico. Egli ha composto “Rock Concerto”, una partitura originale in collaborazione con James V. Remington, che ha anche disegnato per lui un nuovo violino elettrico a sei corde. Questo strumento di nuova concezione, il solo al mondo nel suo genere, ha un suono unico ed una straordinaria gamma dinamica che va dai suoni più delicati a quelli più impressionanti (Markov lo suona attraverso un amplificatore Marshall).

“Rock Concerto” è un’opera di crossover in cui si combinano le performance di Markov al nuovo violino elettrico e della sua rock band, accompagnati da un’orchestra sinfonica e da un coro. I componenti del suo gruppo sono alcuni dei più celebri artisti nel mondo rock e i biglietti per le date del “Rock Concerto” vengono esauriti con settimane di anticipo.

L’idea di Markov è di gettare un ponte fra la musica classica ed il pubblico appassionato di rock, attraendo molti giovani che diversamente non andrebbero mai ad un concerto sinfonico.

 

Premiato con il prestigioso Avery Fisher Career Grant nel 1987, Alexander Markov ha fatto il suo debutto a New York alla Carnegie Hall.

 

alexmarkov